Crif: nel 2018 crescono le richieste di prestito, mutui in leggero calo

dati Crif 2018

News Credito

Crif: nel 2018 crescono le richieste di prestito, mutui in leggero calo

Secondo i dati diramati dall’ultimo aggiornamento del Barometro Crif, si rileva una crescita complessiva delle richieste di credito sul fronte dei prestiti, con un 5% in più rispetto al 2017; per quanto riguarda i mutui, calano le surroghe e cresce invece l’importo richiesto.

L’attività complessiva è trainata dai finanziamenti finalizzati, sia quelli destinati all'acquisto di autoveicoli e motocicli, sia quelli destinati all'acquisto di altri beni e servizi (arredo, elettronica ed elettrodomestici e altri beni e servizi finanziabili, tra i quali impianti per la casa, spese mediche, palestre, tempo libero, etc.)

Nel dettaglio, i prestiti personali si sono attestati su 12.940 euro, per i prestiti finalizzati l’importo medio richiesto dalle famiglie è risultato pari a 6.512 euro. I primi si sono mantenuti stabili, mentre i secondi hanno visto un aumento del +9,2% rispetto all’anno precedente. Per gli importi i prestiti finalizzati si tengono sotto i 5 mila euro (59%), mentre i prestiti personali arrivano fino a 20 mila euro (29%).

Per i mutui, nel corso del 2018, si è assistito ad un calo delle richieste dello 0,6%, questo può essere legato, in parte, al ridimensionamento delle surroghe. Inoltre, si è verificata una ripresa costante dell’importo medio richiesto: a dicembre il valore medio è risultato pari a 130.154 euro, cioè il 2% dello stesso periodo del 2017, mentre su base annua si è attestato a 127.502 euro.

Per quanto riguarda la distribuzione delle richieste per classe di durata, nel 2018 la fascia compresa tra i 16 e i 20 anni si conferma in vetta alle preferenze degli italiani, con una quota pari a 25,9% del totale, seguita da quella tra i 26 e i 30 anni, con il 22,4%.

In definitiva, i dati evidenziano un mercato stabile, nonostante abbia perso quello slancio che il ricorso massiccio alle surroghe aveva offerto negli anni precedenti.