C.P.S. è partner Luiss Business School

ABI, ad Aprile +0,5% i prestiti a famiglie e imprese. In crescita i Mutui con un +2,4%.

Rapporto ABI

News Credito

ABI, ad Aprile +0,5% i prestiti a famiglie e imprese. In crescita i Mutui con un +2,4%.

Dall'ultimo rapporto della Banca d’Italia emerge che i prestiti a famiglie e imprese sono cresciuti ad aprile dello 0,5% su base annua, facendo registrare un rallentamento rispetto allo 0,7% di marzo. Nell'analisi, in base agli ultimi dati registrati a marzo, si conferma invece la crescita del mercato dei mutui, dove l’ammontare totale dei mutui in essere delle famiglie ha registrato un aumento del +2,4 su base annua.

Per quanto riguarda i tassi di interesse, restano stabili, continuando su livelli molto bassi: il tasso medio sulle nuove operazioni per acquisto di abitazioni è risultato pari a 1,85% (1,85% anche a marzo 2019, 5,72% a fine 2007); il tasso medio sulle nuove operazioni di finanziamento alle imprese è risultato pari a 1,42% (1,42% anche il mese precedente; 5,48% a fine 2007); il tasso medio sul totale dei prestiti è pari al 2,58% (2,58% anche il mese precedente e 6,18% prima della crisi, a fine 2007).

Le sofferenze nette (cioè al netto delle svalutazioni e accantonamenti già effettuati dalle banche con proprie risorse) a marzo 2019 si sono attestate a 31,7 miliardi di euro in forte calo rispetto ai 52,8 miliardi di marzo 2018 (-21 miliardi pari a -39,9%) e ai 77,3 miliardi di marzo 2017 (-45,6 miliardi pari a -59%). Rispetto al livello massimo delle sofferenze nette, raggiunto a novembre 2015 (88,8 miliardi), la riduzione è di oltre 57 miliardi (pari a -64,3%). Il rapporto sofferenze nette su impieghi totali si è attestato all’1,85% a marzo 2019 (era 3,04% a marzo 2018, 4,40% a marzo 2017 e 4,89% a novembre 2015).

Come si legge dal rapporto dell'Associazione bancaria italiana “la dinamica del credito continua ad essere influenzata dall’andamento degli investimenti e del ciclo economico la cui dinamica rimane modesta”.

Leggi di più nel Rapporto ABI.